Torna all'Home Page di Itineraria Menu del sito
Associazione Guide Turistiche Autorizzate per la Regione Friuli Venezia Giulia  
 
entra nella sezione: Links entra nella sezione: Chi siamo entra nella sezione: News entra nella sezione: Eventi
     
  home - Arturo Malignani
PROGRAMMA
4 GIUGNO 2015
dalle ore 9.00


> scarica il programma
   della giornata di studi





Con il sostegno
Provincia di Udine





Con il patrocinio di
Presidenza del Consiglio
dei Ministri

Ministero dei Beni
e delle Attività Culturali
e del Turismo

Ministero dello Sviluppo
Economico





Regione Friuli Venezia Giulia
Provincia di Udine
Comune di Udine
Università di Udine
Quando lo scorso autunno abbiamo iniziato il lavoro di ricerca per redigere il biglietto d'auguri di Natale, come ormai da molti anni, abbiamo selezionato le personalità delle quali desideravamo ricordare il centenario dalla nascita nell'anno nuovo.

Gli auguri di Itineraria per il Natale 2014 ricordavano i 750 anni dalla nascita di Dante, per la figura della donna, i 500 anni dalla nascita di Teresa d'Ávila, con il suo Castillo interior, e i 150 anni dalla nascita di due grandi personalità di questa terra, l'architetto Max Fabiani e l'inventore Arturo Malignani.

Arturo Malignani, genio brillante e dinamico, fu inventore, imprenditore e pioniere dell'energia idroelettrica, un'innovazione epocale per una nazione come l'Italia povera di fonti energetiche di origine fossile. Nacque nel 1865 all'indomani dell'Unità d'Italia e un anno prima dell'annessione del Friuli al Regno. Moriva nel 1939 un anno prima della Seconda Guerra Mondiale, che vide la fine di un'epoca. Tra il 1897 e il 1900, fece costruire la diga di Crosis. Nel 1906 fondò la SFE, la Società Friulana di Elettricità, e tra 1906 e 1907 fece sorgere la centrale idroelettrica di Vedronza di Lusevera, che riforniva di elettricità le strade, le case e le industrie di Udine.

Qui in città realizzò centrali idroelettriche anche sui salti delle rogge cittadine. Grazie a tutto questo, Udine poté disporre di un'importante fonte di energia per l'illuminazione pubblica e privata, che permise l'elettrificazione del sistema tranviario cittadino e di azionare gli opifici del territorio, opere anch'esse pionieristiche per l'epoca. Fu impegnato nella produzione di cemento, per la quale sviluppò l'attività di estrazione della marna, individuandone i poderosi banchi della Gniviza a nord di Cividale. Nella torretta del giardino di casa posta a ponente del castello di Udine, impiantò una stazione meteorologica, che dopo il 1914 divenne la stazione con la strumentazione più avanzata dell'epoca.

Infine, ma non certamente da ultimo, perfezionò la lampadina a incandescenza, terminale utilizzatore dell'energia elettrica, e fu tra i primi in Italia a svilupparne una produzione veloce e meno nociva per i lavoratori.

Arturo Malignani portò letteralmente la 'luce' alla città di Udine, che dopo Milano e Londra fu la terza città in Europa ad avere l'illuminazione elettrica pubblica.

 

 

  eventi   news   chi siamo   links   home  
Sede legale:
Itineraria

via Ermes di Colloredo, 11/8
33100 Udine
mobile +39 347 2522221
itineraria@itinerariafvg.it
C.F. 94040630306
P.Iva 01957220302
 
© 2008 Copyright ITINERARIA - Tutti i diritti riservati.
© Copyright project - Web Industry