Torna all'Home Page di Itineraria Menu del sito
Associazione Guide Turistiche Autorizzate per la Regione Friuli Venezia Giulia  
 
entra nella sezione: Links entra nella sezione: Chi siamo entra nella sezione: News entra nella sezione: Eventi
     
  home - alla scoperta delle città - alla scoperta delle città 2004

ALLA SCOPERTA DELLE CITTA' IN FRIULI VENEZIA GIULIA 2004
Pordenone: una città da vedere, una città da scoprire

       
  Citta di Pordenone  

logoComune di Pordenone

 

Occhi, Stelle del Ciel, Strali d’Amore,
Cielo dell’alma mia, raggi lucenti:
Occhi per cui da vive fiamme ardenti
Cinto, divien qual freddo ghiaccio il cuore.

Eusebio Stella, dalle Poesie

 
         
       Itinerari:
 

Città di Pordenone

Dal 7 luglio
al 25 agosto 2004

 

Mercoledì 7 luglio e 4 agosto
Ore 18.30 - Loggia del Comune, Corso Vittorio Emanuele, Pordenone

Itinerario I
Portus Naonis, rogge, rughe e campielli
Itinerario alla scoperta delle tracce dell’antico insediamento di Pordenone

Attraversando le vie del centro cittadino, l’attenzione del visitatore è subito catturata dalla mole del Duomo e dall’eleganza della Domus Comunis, ma immediatamente appaiono altrettanto suggestivi la duecentesca Chiesa di Sant'Antonio, i frammenti delle vecchie mura e le rogge di antica costruzione. Addentrandosi per le viuzze laterali si giunge al campiello della Chiesa del Cristo. Si conclude l’itinerario con la visita al quattrocentesco Convento di San Francesco.


Mercoledì 14 luglio e 11 agosto 2004
Ore 18.30 - Loggia del Comune, Corso Vittorio Emanuele, Pordenone

Itinerario II
Forme e Colori del Rinascimento pordenonese
Itinerario di visita al Duomo di Pordenone e ai Palazzi Rinascimentali del centro storico.

Il Duomo cittadino è testimone di uno dei momenti più felici raggiunti dalla città tra il XV e il XVII secolo. Grandi artisti, veri e propri artefici del Rinascimento i Friuli, quali Gianfrancesco da Tolmezzo, Giovanni Antonio de’ Sacchis, noto come Il Pordenone, Giovanni Maria Zaffoni, detto Il Calderari, Marcello Fogolino, Jacopo Pilacorte, Jacopo Robusti detto Il Tintoretto profondono la propria opera nella maggiore Chiesa cittadina e negli straordinari luoghi adiacenti, come il cinquecentesco sacello della chiesa della Santissima, testimonianza esclusiva della pregevole opera del Calderari, e in alcuni monumentali Palazzi del Corso, che con con la loro magnificenza ricordano l’ascesa e il tramonto di nobili famiglie pordenonesi.


Mercoledì 21 luglio e 18 agosto
Ore 18.30 - Loggia del Comune, corso Vittorio Emanuele

Una contrada con cento villaggi

La cerchia della mura di Pordenone stabiliva in antico in modo netto la linea di demarcazione tra la città vera e propria, i borghi e le ville più lontane. Ancor oggi è possibile ricostruire la geometria di quel tempo: da piazza Cavour, crocevia e snodo verso le diverse borgate, si possono riconoscere facilmente gli antichi borghi di Sant'Antonio, di San Giovanni, di San Giorgio e infine il Borgo Colonna. Umili chiesette, alcune scomparse, altre trasformatesi nel tempo, erano il fulcro e il cuore palpitante dei piccoli centri. Tra le memorie storiche oggi troviamo la “Colonna”, cara al cuore dei Pordenonesi, che si erge come testimone inatteso nel traffico cittadino.


Mercoledì 28 luglio e 25 agosto
Ore 18.30 - Loggia del Comune, Corso Vittorio Emanuele

“Miseria e Nobiltà”
Itinerario di esplorazione del mondo popolare e di quello aristocratico

All’interno delle medievali mura cittadine convivevano sin dall’antico due mondi separati: quello del Popolo e quello dell’Aristocrazia. Il primo è testimoniato dalla presenza di minuscoli campielli, da antichi toponimi come la “Calle delle Pizzocchere” e dalla sede del Monte di Pietà, il secondo è invece rappresentato da palazzi, le cui magnifiche facciate decorate offrono ancora ai nostri sguardi simboli araldici un tempo facilmente intelligibili, oggi divenuti magica occasione di riscoperta della storia di alcune tra le più illustri famiglie pordenonesi.


La partecipazione agli itinerari è libera
Si consiglia vivamente la prenotazione


 
       
       
 
  -> Prenotazioni
Vuoi prenotare on-line il tuo itinerario? premi qui sotto per avere tutte le informazioni necessarie
Oppure contattaci: Segreteria organizzativa ITINERARIA, via Ermes di Colloredo, n.11/8, 33100 Udine
mobile: 347-2522221, e-mail: itineraria@itinerariafvg.it

 

 

  eventi   news   chi siamo   links   home  
Sede legale:
Itineraria

via Ermes di Colloredo, 11/8
33100 Udine
mobile +39 347 2522221
itineraria@itinerariafvg.it
C.F. 94040630306
P.Iva 01957220302
 
© 2008 Copyright ITINERARIA - Tutti i diritti riservati.
© Copyright project - Web Industry