Torna all'Home Page di Itineraria Menu del sito
Associazione Guide Turistiche Autorizzate per la Regione Friuli Venezia Giulia  
 
entra nella sezione: Links entra nella sezione: Chi siamo entra nella sezione: News entra nella sezione: Eventi
     
  home - alla scoperta delle città - alla scoperta delle città 2006

ALLA SCOPERTA DELLE CITTA' IN FRIULI VENEZIA GIULIA 2006
Pordenone: una città da vedere, una città da scoprire
“… Pordenon è un castello, nella patria di Friul, di l’imperador”

       
  Immagini della città di Pordenone  

logoRegione Autonoma
Friuli Venezia Giulia

logo del comune di PordenoneComune di Pordenone

 

 
“… Pordenon è un castello, nella patria di Friul, di l’imperador,
n mezo di tuti i lochi di la Signoria nostra;
et vi sta uno Capitanio mandato per l’Imperador a ducati 500 a l’anno,
el quale abita nel castello ch’è molto forte;
et Pordenone è bellissimo,
pieno di caxe, con una strada molto longa,
di intra per una porta e si ensse per l’altra;
va in longo.
E’ protetor San Marco;
li è un Podestà che da rason di li cittadini proprij di Pordenon…”

Marin Sanudo, Itinerario, 1483
         
       Itinerari:
 

Città di Pordenone

Dal 10 luglio al 31 agosto 2006

Con il patrocinio di:
Regione Friuli Venezia Giulia

Logo dell'universitàUniversità degli Studi
di Udine

Logo UnescoClub Unesco di Udine
Membro della Federazione Italiana
Associato alla Federazione Mondiale

Comune di Pordenone

In collaborazione con:
Università degli Studi di Udine

Facoltà di Lettere e Filosofia Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Comune di Pordenone


Logo Pordenone estate 2006
 

Itinerario I
Pordenone di notte: chiacchiere e cronache d'altri tempi raccontate sottovoce
Loggia del Municipio, ore 21.00
lunedì 10, 24 luglio e 7, 21 agosto

Percorso: Dal ponte di Adamo ed Eva a largo San Giorgio, passando per corso Vittorio Emanuele, piazza della Motta e corso Garibaldi.

Tra le pieghe di una storia apparentemente tranquilla Pordenone nasconde fatti inquietanti che riportano in vita storie di avventurosi condottieri, osti ribaldi e astuti mercanti. La vita pubblica come quella privata assiste ad accadimenti spesso violenti, come quelli verificatisi a causa dei rivoltosi del 1468 o dal sacco posto alla città dal condottiero Bartolomeo Liviano d’Alviano. Le vicende, sciorinate nelle pubbliche piazze, nelle bettole e locande, oppure vissute nel segreto dei palazzi rivivono nell’itinerario notturno dove ogni androne, ogni portone ricorda complotti e intrighi ...



Itinerario II
Autorità civile e autorità religiosa. Visita guidata al Palazzo del Comune e al Duomo.
Loggia del Municipio, ore 18.30
mercoledì 12 luglio e 9 - 23 agosto
Percorso: piazza San Marco, Duomo, Campanile e Palazzo del Comune

Simbolo delle libertà cittadine riconosciute fin dal XIII secolo, il palazzo del Comune è uno dei monumenti più rappresentativi della città. L’edificio esprime tutta la grazia gentile dell’architettura veneziana in terra ferma e merita un'analisi attenta per evidenziarne gli aspetti più significativi che vanno dal XIII al XVI secolo. Complementare alla sede dell'autorità civile è il Duomo accanto a cui svetta uno dei più eleganti campanili della regione. La chiesa, dedicata all’Evangelista Marco, è la vera custode della storia della città di Pordenone.



Itinerario III
Un salto d’acque: parchi e industria a Pordenone. Visita al Borgo San Valentino.
Entrata al Parco di San Valentino presso l’Auditorium Concordia, ore 18.30.
lunedì 17 - 31 luglio e 14 - 28 agosto
Percorso: Parco di San Valentino, ex cartiera Galvani, Oratorio di San Valentino, Parco di San Carlo

Fin dalle sue origini Pordenone è stata una città a vocazione “industriale”. In ogni epoca ha visto accrescere le sue attività produttive culminate nell’Ottocento con la costruzione dei cotonifici. I parchi di San Valentino e San Carlo, grazie alla presenza della roggia Vallona, hanno rivestito un ruolo centrale in questo processo. Sul salto d’acqua del parco di San Carlo Attivo si trova un antico maglio che fu attivo sin dal XV secolo, mentre nel parco di San Valentino la famiglia Galvani costruì nel Settecento una delle sue importanti cartiere, successivamente trasformata in fabbrica di ghiaccio.



Itinerario IV

“In Hoc Signo”. Visita guidata alla mostra.
Ex convento di San Francesco, ore 18.30
mercoledì 19 luglio e 2 - 30 agosto

La mostra offre l’occasione di seguire l’evoluzione dell’immagine della Croce dal XV al XIX secolo. I locali dell’ex convento di San Francesco ospitano preziose testimonianze di fede e di cultura: reliquari, pale d’altare, crocifissi lignei, oggetti individuali di devozione. Le opere, attraverso la ricchezza e la varietà dei linguaggi artistici, restituiscono al visitatore una visione suggestiva, profonda e articolata di questo Segno.



Itinerario V
Arte e Devozione nel Museo Diocesano di Arte Sacra. Visita guidata al Museo Diocesano.
Museo Diocesano, via Revedole 1, ore 18.30
Mercoledì 26 luglio e 16 agosto

Il museo ospita affreschi e sinopie, statue, dipinti, disegni, stampe, tessuti e arredi, tutte le forme artistiche in cui lungo i secoli ha trovato espressione il sacro. Le opere d’arte, di provenienza prevalentemente locale, vanno dal VII secolo all’età contemporanea. Sono presentate per materia e per destinazione facendo spazio alle testimonianze della pratica sacramentale e della devozione. Il criterio che ha ispirato la collocazione e la presentazione delle opere rimane il sacro anche per i manufatti, visti prima di tutto come segni di pietà e di devozione.

 


Giocare con l’arte - Playing with Art
Itinerari e giochi per i bambini


Itinerario I
Caccia alle … ”strade”: i segni della città nascosta
Visita alla scoperta dell’antico tessuto viario
Loggia del Municipio – ore 18.30
martedì 11 – 25 luglio e 08 -22 agosto

La visita si propone di accompagnare i bambini alla scoperta dell’antico tessuto viario della città. Dove si trovavano le antiche porte? Dove erano ubicate le mura? Quale era l’itinerario delle rogge? Alla stregua di una vera e propria caccia al tesoro vengono ricostruiti i tracciati e i percorsi dimenticati della Pordenone di secoli fa.


Itinerario II
Storie di santi e di devozione: “ascoltare” le immagini
Alla scoperta delle chiese più antiche della città: il Duomo e la Chiesa del Cristo
Loggia del Municipio, ore 18.30
martedì 18 luglio 01 – 15 – 29 agosto

Le straordinarie opere d’arte custodite nelle chiese più antiche di Pordenone, il Duomo e la Chiesa del Cristo, offrono lo spunto di un percorso didattico attraverso le immagini. Escono dalla penombra antiche storie della città scomparsa e la narrazione si accende piano piano di colori, ora delicati ora accesi, di figure gentili, di scorci infiniti e di paesaggi fiabeschi.

Pianta della cittą antica
Pianta della città antica
 
Giovanni Antonio De Sacchis, Madonna della Misericordia
Giovanni Antonio De Sacchis, Madonna della Misericordia
Duomo di Pordenone

Pomponio Amalte, Fuga in Egitto
Pomponio Amalte, Fuga in Egitto
Duomo di Pordenone
     
       
 
  -> Prenotazioni
Vuoi prenotare on-line il tuo itinerario? premi qui sotto per avere tutte le informazioni necessarie
Oppure contattaci: Segreteria organizzativa ITINERARIA, via Ermes di Colloredo, n.11/8, 33100 Udine
mobile: 347-2522221, e-mail: itineraria@itinerariafvg.it

 

 

  eventi   news   chi siamo   links   home  
Sede legale:
Itineraria

via Ermes di Colloredo, 11/8
33100 Udine
mobile +39 347 2522221
itineraria@itinerariafvg.it
C.F. 94040630306
P.Iva 01957220302
 
© 2008 Copyright ITINERARIA - Tutti i diritti riservati.
© Copyright project - Web Industry