Torna all'Home Page di Itineraria Menu del sito
Associazione Guide Turistiche Autorizzate per la Regione Friuli Venezia Giulia  
 
entra nella sezione: Links entra nella sezione: Chi siamo entra nella sezione: News entra nella sezione: Eventi
     
  home - un velo da svelare
"Un velo da svelare 2003" Iniziativa a margine del II Convegno
Artisti in viaggio 1450 – 1600. Presenze foreste in Friuli Venezia Giulia
       
 
Maffeo da Verona, La Vergine affida il Bambino a San Francesco
Maffeo da Verona, La Vergine affida il Bambino a San Francesco, (XVII secolo),
Udine, Casa Secolare delle Zitelle
Maffeo da Verona, Cristo che incorona Santa Caterina da Siena
Maffeo da Verona, Cristo che incorona Santa Caterina da Siena, (XVII secolo), Udine, Casa Secolare delle Zitelle
  UN VELO
DA SVELARE

Maffeo da Verona nella Casa Secolare delle Zitelle in Udine

Nata alla fine del Cinquecento, grazie alla volontà di due nobili friulane, la Fondazione Casa Secolare delle Zitelle in Udine assolve da più di quattrocento anni alla sua opera di educazione dei giovani nella città di Udine.

Correva l’anno 1595 quando due nobildonne, Anna Mels e Flavia Frangipane, decisero di unire i loro patrimoni e mettersi a vita comune con l’intento di aiutare le fanciulle più povere. Nei secoli l’istituzione fu fatta segno di benefici e offerte e vide crescere in parallelo un patrimonio d’arte di rilevante pregio. Tra le opere di estrema importanza ivi conservate ci sono due capolavori di Maffeo da Verona (ca. 1576 – 1618) concepiti in pendant,“La Vergine affida il Bambino a San Francesco” e “Cristo che incorona Santa Caterina da Siena”, oggi bisognosi di restauro.

Veronese per nascita, Maffeo si formò a Venezia sulla lezione di Paolo Caliari, avvicinandosi poi ai toni di Jacopo Tintoretto e Palma il Giovane, per inserirsi con la maturità nel Tardomanierismo che percorre il primo Seicento. Le tele della Zitelle, caratterizzate da chiarezza di impaginazione e da un cromatismo uniforme ma sofisticato, caratterizzato da sottili passaggi di colore, sono testimonianza di questa fase dell’artista. Si tratta di opere rese in armonia con la nuova sensibilità nata dalla controriforma, sentite quali “manifestazioni delle pene e della vita contemplativa”*

In occasione del II Convegno, Artisti in viaggio 1450 – 1600. Presenze foreste in Friuli Venezia Giulia, ITINERARIA ha segnalato la necessità di restaurare queste due opere di Maffeo da Verona affinché potessero essere nuovamente ammirate nel loro originale splendore.

Il restauro, realizzato a cura dalla Soprintendenza per i Beni del Friuli Venezia Giulia con l'approvazione della Fondazione Casa Secolare delle Zitelle in Udine, è stato portato a termine nel 2008.

 
  * La citazione è tratta da: Elisabetta Francescutti, “Tra maniera e natura. Opere di Maffeo da Verona nella Casa Secolare delle Zitelle in Udine”, in atti del convegno Artisti in viaggio – 1450 – 1600. Presenze foreste in Friuli Venezia Giulia, Editrice Cafoscarina, Venezia 2004.
 
 
  eventi   news   chi siamo   links   home  
Sede legale:
Itineraria

via Ermes di Colloredo, 11/8
33100 Udine
mobile +39 347 2522221
itineraria@itinerariafvg.it
C.F. 94040630306
P.Iva 01957220302
 
© 2008 Copyright ITINERARIA - Tutti i diritti riservati.
© Copyright project - Web Industry