Torna all'Home Page di Itineraria Menu del sito
Associazione Guide Turistiche Autorizzate per la Regione Friuli Venezia Giulia  
 
entra nella sezione: Links entra nella sezione: Chi siamo entra nella sezione: News entra nella sezione: Eventi
     
  home - che spettacolo di centro!
Che Spettacolo di Centro!
Visite guidate alla città di Pordenone
       
 

Che Spettacolo di Centro

> scarica il manifesto in pdf (196KB)

 

Con il patrocinio di:

Regione Friuli Venezia Giulia

Logo dell'Università di UdineUniversità degli Studi
di Udine

Logo Unesco
Club Unesco di Udine


Logo Comune di Pordenone
Comune di Pordenone

 
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Associazione C’entro anch’io 20anni con Itineraria
"Che Spettacolo di Centro!”

Itinerari a tema con racconti
E intermezzi in dialetto pordenonese.

a cura di Itineraria
e Associazione Sviluppo e Territorio - Centro Anch’io

Domenica 20 ottobre 2013

Ritrovo: Pordenone, Loggia del Municipio, alle ore 10.00 e alle ore 11.30.
Percorso: piazza S. Marco, Ponte di Adamo ed Eva, Vicolo delle Mura, Corso Vittorio Emanuele.

La partecipazione è gratuita.
E’ gradita la prenotazione.

Dalle ore 15.30 è possibile salire liberamente sul Campanile di San Marco.
Non è richiesta la prenotazione.

Ritorna l’appuntamento autunnale di “Che Spettacolo di Centro!”, le visite guidate alla città di Pordenone, nell’ambito della manifestazione “Incontriamoci a Pordenone”, a cura di ITINERARIA e accompagnate eccezionalmente dai racconti e aneddoti in dialetto pordenonese del giornalista Giuseppe Ragogna, vicedirettore del Messaggero Veneto.

“Di rosso alla fascia d’argento, nella punta il mare, dal quale si innalza un portale di pietra naturale, merlato alla guelfa di tre pezzi, con battenti d’oro aperti, fiancheggiato in ognuno degli angoli superiori del campo da una corona d’oro”.
Così recita l’eloquente descrizione dello stemma della città di Pordenone, che ricorda nella porta spalancata sulle onde la navigabilità del Noncello e il suo porto che favoriva facili collegamenti e commerci con Venezia e l’Adriatico. Lo sguardo dal Ponte di Adamo ed Eva permette di ammirare questo fascinoso corso d’acqua percorso da uomini e merci, da idee e fatiche che contribuiranno allo sviluppo della città.
Il suo “cuore antico”, raccolto tra le rogge di Codafara e dei Mulini, protetto e difeso dalle mura che ancor oggi si possono scoprire incorporate nei giardini o nelle pareti dei palazzi, assume una configurazione stretta e allungata costituita sostanzialmente dalla Contrada Maggiore. Qui lo sguardo sorpreso del visitatore viene rapito dal vivace cromatismo della facciate delle case e dei palazzi. Si passeggia sotto i lunghissimi porticati per affacciarsi con il naso all’insù ad ammirare stemmi, motivi raffinati a finta tappezzeria, fregi desunti da schemi classici, superfici trattate a finti marmi policromi, figure eroiche e mitologiche. Il racconto svela le storie di antiche casate, di curiosi personaggi, di ospiti illustri, del gusto per la bellezza e del decoro cittadino, ma lo sguardo si sofferma anche all’imbocco delle strette e misteriose “rughe”, all’interno delle sale dei caffè e delle osterie dove gli incontri diventano fitte ragnatele di“ciàcole”, di sfottò, di disquisizioni politiche o di sport, di dolci colloqui amorosi, di vita.

Maria Paola Frattolin
Presidente di ITINERARIA

 

 

  eventi   news   chi siamo   links   home  
Sede legale:
Itineraria

via Ermes di Colloredo, 11/8
33100 Udine
mobile +39 347 2522221
itineraria@itinerariafvg.it
C.F. 94040630306
P.Iva 01957220302
 
© 2008 Copyright ITINERARIA - Tutti i diritti riservati.
© Copyright project - Web Industry