Torna all'Home Page di Itineraria Menu del sito
Associazione Guide Turistiche Autorizzate per la Regione Friuli Venezia Giulia  
 
entra nella sezione: Links entra nella sezione: Chi siamo entra nella sezione: News entra nella sezione: Eventi
     
  home - news

ANDAR PER CASTELLI & VILLE IN FRIULI VENEZIA GIULIA 2004

       
  Castello di Arcano  

logoRegione Autonoma
Friuli Venezia Giulia


Siede la patria mia tra il monte, e 'l mare,
quasi theatro, c'abbia fatto l'arte
non la natura, a' riguardati appare,
e 'l Tagliamento l'interseca, et parte;
s'apre un bel piano, ove si possa entrare,
tra 'l Merigge, et l'occaso, e in questa parte
quanto aperto ne lassa il mar, e 'l monte
chiude Liquenza con perpetuo fonte.

Erasmo da Valvasone, da La Patria Mia

 
         
    Introduzione:

 

Con il patrocinio di:

Università di Udine
Logo Universià


In collaborazione con:

Università di Udine
Facoltà di Lingue e Letteratura Straniera
Master "Comunicare e tradurre: organizzazione e gestione degli eventi"


Associazione Italiana Sommeliers
sezione del
Friuli Venezia Giulia
Logo Sommelier


 

 

 

Terra di confine, munita e fortificata sin dai tempi più remoti, il Friuli Venezia Giulia si presenta ricco di antichissime opere di fortificazione, di castelli e di ville.

La posizione geografica ha assegnato a queste terre un'importante funzione strategica di difesa del territorio. Già dal II Millennio avanti Cristo si assiste all'erezione di opere straordinarie: i Castellieri. Tipici di questa regione, sono la prima costruzione fortificata dell'uomo per racchiudere e difendere un centro abitato. Realizzati con terrapieni in pianura, in montagna con muri a secco, i Castellieri sono oltre un centinaio e coprono un'area vastissima di grande e varia bellezza paesaggistica. Si estendono su un ampio territorio che va dalla destra del fiume Tagliamento all'Isonzo e oltre, fin dentro al cuore dell'Istria e delle isole dell'Adriatico orientale.

In Epoca Romana si struttura sul territorio una fitta rete di fortificazioni poste a guardia di itinerari alpini che in questo versante sono facilmente percorribili. Il sistema viene ulteriormente rafforzato ed esteso in epoca Longobarda, poi in epoca Ottoniana e al tempo dei Patriarchi di Aquileia quando assumono forma definitiva imponenti manieri, turriti e merlati. Dopo la conquista veneziana del Friuli, nel 1420, anche per il crescente impiego dell'artiglieria, i castelli perdono la funzione predominante di difesa che passa invece alle fortezze di impianto cinquecentesco come Palmanova. Successivamente si assiste al rifacimento e alla trasformazione di molte delle strutture fortificate in ville di residenza. Tutt'oggi testimoni magnifiche del tempo in cui l'aristocrazia antica e nuova scopriva i piaceri della campagna, queste ville sono lettura indispensabile per apprendere quella cultura favolosa che fu la “vacanza in villa”.

 

   


Venerdi 16 luglio 2004
- ore 18.30
Castello di Arcano, Rive d’Arcano
In collaborazione con “Il Campo Incantato” di Tavagnacco

Venerdì 30 luglio 2004 - ore 18.30
Villa de’ Claricini Dornpacher, Bottenicco di Moimacco
In collaborazione con “La Blave di Morteàn” di Mortegliano

Venerdì 10 settembre 2004 - ore 18.30
Villa Steffaneo, Crauglio di S. Vito al Torre
In collaborazione con “La Casa dell’Ape” di Gorizia

Venerdì 24 settembre 2004 - ore 18.30
Villa Correr Dolfin, Rorai Piccolo Porcia
In collaborazione con “Friultrota” di San Daniele

A conclusione delle serate sarà presentato un prodotto di nicchia della gastronomia friulana. L’Associazione Italiana Sommeliers, sezione del Friuli Venezia Giulia, presenterà i vitigni autoctoni della Regione. La serata si concluderà per le ore 20.15.

 

 

 

  eventi   news   chi siamo   links   home  
Sede legale:
Itineraria

via Ermes di Colloredo, 11/8
33100 Udine
mobile +39 347 2522221
itineraria@itinerariafvg.it
C.F. 94040630306
P.Iva 01957220302
 
© 2008 Copyright ITINERARIA - Tutti i diritti riservati.
© Copyright project - Web Industry