Torna all'Home Page di Itineraria Menu del sito
Associazione Guide Turistiche Autorizzate per la Regione Friuli Venezia Giulia  
 
entra nella sezione: Links entra nella sezione: Chi siamo entra nella sezione: News entra nella sezione: Eventi
     
  home > un' aula a cielo aperto
UN'AULA A CIELO APERTO: AQUILEIA
  scopri l'Itinerario      
 

 

Aquileia resti romani

mosaico romano

 

 

Aquileia

"Dall'Epoca romana all'Epoca paleocristiana"

 

Italiano Fondata dai romani nel 181 a.C. sulla riva destra del fiume Natisone-Torre, Aquileia divenne la base per la difesa del territorio e l'espansione romana verso nord-est. All'epoca di Augusto fu capitale della Venetia et Histria e una delle città più importanti dell'Impero. Il commercio fiorì grazie al grande porto fluviale e a una vasta rete stradale. Oggi il Museo Archeologico conserva testimonianze preziose provenienti dagli scavi della città, che ne documentano l'elevato livello d'arte e di cultura. Notevoli tra le altre cose sono la raccolta di gemme e quella di manufatti in vetro soffiato. Accanto al
museo si estende un lapidario e poco distante sono visitabili il Sepolcreto e il vasto porto fluviale. Luogo di incontro e di mediazione tra l'Oriente e l'Italia, Aquileia vide l'entrata del Cristianesimo nel III secolo. Il più importante documento del tempo è la Basilica Patriarcale, fondata agli inizi del IV secolo. Dell'età di Costantino, fase paleocristiana, il complesso basilicale conserva il mosaico pavimentale che porta intatta tutta la bellezza della ricca figurazione originaria. Infine il Museo Paleocristiano in località Monastero conserva preziose raccolte di iscrizioni figurate e mosaici che risalgono a tale epoca. Con la distruzione di Aquileia operata da Attila, la popolazione del territorio troverà rifugio a Grado, che da Gradus, antico scalo marittimo, diventerà Castrum e ne custodirà la cultura per i due secoli successivi.

 

"From the Roman to the Early Christian Age"


EnglishFounded by the Romans in 181 BC on the right bank of the river Natisone-Torre, Aquileia became the basis for the Roman expansion into the north-east, the greatest fortification in the north east of Italy and the centre of an exceptional road network.

At the time of the Emperor Augustus, I AD, it was the capital of the X Regio - Venetia et Histria (the tenth region of Italy) and one of the most important cities in the Empire. Celebrated for its city walls and the prominent river port, Aquileia became one of the most important trading centre with the North of Africa, the Middle East and the North of Europe, rich in peoples, art and culture.

The archaeological museum houses precious evidences of its illustrious past. Significant among other things, the collection of jewels, ambers and artifacts of blown glass. Being the priviledged meeting point between East and West, Aquileia saw the entrance of Christianity in the third century AD. The Patriarchal Basilica was founded in 313 AD, at the age of the Emperor Constantine the Great. The original mosaic floor of 750 sm, is still intact in its amazing beauty.

With the destruction and desolation that followed due to the invasion of Attila and the Huns, the population took refuge in the lagoons, first in Grado, which became Castrum (in Latin “fortification”) and then to Venice that in the Middle Age became the cultural and the trading heir of the Roman city of Aquileia.

 
passa agli eventi Aquileia
Grado e la sua Laguna
Cividale del Friuli
Abbazia di Sesto al Reghena
Gemona e Venzone
Spilimbergo
San Daniele del Friuli
Centri della destra Tagliamento
Palmanova
Villa Manin di Passariano
Tolmezzo
Pordenone
Udine
Tiepolo a Udine
Trieste
Il Castello di Miramare a Trieste
Gorizia
Da Redipuglia al Monte San Michele e a Gorizia

 

 

 

 
  eventi   news   chi siamo   links   home  
Sede legale:
Itineraria

via Ermes di Colloredo, 11/8
33100 Udine
mobile +39 347 2522221
itineraria@itinerariafvg.it
C.F. 94040630306
P.Iva 01957220302
 
© 2008 Copyright ITINERARIA - Tutti i diritti riservati.
© Copyright project - Web Industry